Diocesi Firenze » Arcivescovo 
L'Arcivescovo   versione testuale

S. E. Card. Giuseppe Betori
Nato il: 25-02-1947 Ordinato Sacerdote il: 26-09-1970

Nato a Foligno il 25 febbraio 1947, secondo di quattro figli. I genitori, Antonio Betori e Lina Martelloni, furono attivamente presenti nella vita dell’Azione Cattolica della città. Il padre, insegnante, fu in particolare tra gli artefici della nascita e dello sviluppo della “Casa del Ragazzo”, opera cittadina per l’educazione e l’avviamento al lavoro di giovani emarginati.

Ha frequentato le scuole medie e ginnasiali nel Seminario Vescovile di Foligno e gli studi liceali nel Seminario Regionale Umbro in Assisi. Inviato per gli studi teologici a Roma, presso la Pontificia Università Gregoriana, come alunno del Pontificio Seminario Lombardo, successivamente ha compiuto gli studi di specializzazione in Sacra Scrittura presso il Pontificio Istituto Biblico, come alunno del Collegio Sant’Apollinare.

Conseguita la licenza in sacra teologia presso la Pontificia Università Gregoriana nel 1970, è stato ordinato sacerdote dall’allora Vescovo di Foligno Mons. Siro Silvestri il 26 settembre 1970.

Completata la frequenza ai corsi di specializzazione al Pontificio Istituto Biblico, è stato incaricato di corsi di teologia fondamentale e poi di scienze bibliche nell’Istituto Teologico di Assisi e contemporaneamente nominato parroco di S. Michele Arc. in Cave, piccola frazione alla periferia di Foligno, compito svolto dall’agosto 1973 al gennaio 1984.

Nell’Istituto Teologico di Assisi, dove ha insegnato dal 1973 fino al 2001, è stato per lungo tempo docente ordinario di Sacra Scrittura, tenendo corsi di introduzione generale alla Sacra Scrittura e di esegesi del Nuovo Testamento. Dello stesso Istituto è stato direttore dal 1982 al 1987. Dall’ottobre 1988 al settembre 1991 è stato docente di Sacra Scrittura anche nell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Assisi. L’attività di docenza si è estesa per diversi anni anche alle scuole di formazione teologica: anzitutto quella di Foligno, di cui è stato direttore dal 1980 al 1991, e poi quelle delle altre diocesi della regione umbra.

Nel gennaio 1981 ha conseguito il dottorato “summa cum laude” in scienze bibliche presso il Pontificio Istituto Biblico, con una tesi dal titolo Perseguitati a causa del Nome. Struttura dei racconti di persecuzione in Atti 1,12-8,4 (pubblicata nello stesso anno nella collana dell’Istituto “Analecta Biblica”), avendo come relatore il P. Díonisio Mínguez e come correlatore il Card. Carlo Maria Martini, allora rettore dell’Istituto Biblico e poi dell’Università Gregoriana. La ricerca costituisce uno dei primi tentativi in Italia di applicazione a testi biblici delle metodologie legate all’analisi strutturale e alla semiotica. I successivi studi, pubblicati in diversi saggi e articoli, sono stati dedicati soprattutto all’esegesi dell’opera lucana (nel 2003 raccolti nel volume Affidàti alla Parola. Ricerche sull’Opera di Luca), ai temi di ermeneutica biblica e al rapporto tra Bibbia e catechesi.

Dall’ottobre 1973 al settembre 1979 ha ricoperto l’ufficio di assistente diocesano dell’Azione Cattolica nella diocesi di Foligno. Si è poi dedicato all’animazione della pastorale giovanile cittadina, in particolare dal dicembre 1982 come assistente ecclesiastico del centro di pastorale giovanile “Istituto S. Carlo” di Foligno. Dal 1970 al 1991 è stato membro del Consiglio presbiterale, dal 1984 al 1991 del Collegio dei consultori e dal 1984 al 1991 del Consiglio pastorale della diocesi di Foligno; di quest’ultimo consiglio è stato segretario dal dicembre 1985 al settembre 1991. Dal febbraio 1984 fino al maggio 2001 è stato canonico del Capitolo della cattedrale di San Feliciano in Foligno. È stato segretario generale del Sinodo diocesano di Foligno (gennaio 1986 – maggio 1991) celebrato dal Vescovo Mons. Giovanni Benedetti, di cui è stato stretto collaboratore.

Dal settembre 1977 al settembre 1991 è stato membro della segreteria del Centro Regionale Umbro di Pastorale, che ha retto come direttore dal marzo 1981 al giugno 1985.

Dal 1978 ha collaborato con l’Ufficio Catechistico Nazionale, soprattutto nelle équipes di stesura dei catechismi della Conferenza Episcopale Italiana (in specie per la prima edizione dei catechismi dei giovani, degli adulti e degli adolescenti) e come membro della Consulta nazionale dell’Ufficio. La collaborazione si è estesa poi alla Segreteria Generale della C.E.I., negli studi preparatori e nella redazione di diversi documenti dell’episcopato italiano. Dal 1986 al 1991 è stato membro del Comitato della C.E.I. per gli istituti di scienze religiose.
Dal settembre 1991 al settembre 1996 è stato direttore dell’Ufficio Catechistico Nazionale. In questo ruolo ha curato in particolare la pubblicazione dei testi definitivi dei catechismi dei fanciulli, dei giovani (primo e secondo volume) e degli adulti, con le relative note di accompagnamento. Ha pure seguito la traduzione italiana del Catechismo della Chiesa Cattolica, la celebrazione del II Convegno nazionale dei catechisti (20-22 novembre 1992), e le problematiche relative all’insegnamento della religione cattolica, lo sviluppo dei settori di apostolato biblico, di catechesi dei disabili e del catecumenato, la pubblicazione di diversi sussidi e note pastorali.

Dal 1980 è socio ordinario dell’Accademia Fulginia. Il 24 ottobre 1991 è stato nominato cappellano di Sua Santità. Dal 1998 è socio ordinario della Società Internazionale di Studi Francescani.
Dall’ottobre 1995 all’ottobre 2008 è stato membro della Commissione di vigilanza del Pontificio Seminario Lombardo in Roma.

Dal 26 settembre 1996 al 5 aprile 2001 è stato sottosegretario della Conferenza Episcopale Italiana, seguendo in particolare il coordinamento degli uffici pastorali nazionali e lo sviluppo del “progetto culturale”.
È stato coordinatore della segreteria del III Convegno ecclesiale nazionale (Palermo, 20-24 novembre 1995). Ha fatto parte del Comitato preparatorio del XXIII Congresso Eucaristico Nazionale (Bologna 20-28 settembre 1997) come membro della Commissione teologica. Dal dicembre 1997 si è dedicato alla preparazione della XV Giornata Mondiale della Gioventù (Roma, 15-20 agosto 2000), come vicepresidente del Comitato italiano responsabile dell’organizzazione del grande evento.

Su proposta della Presidenza e del Consiglio Permanente della Conferenza Episcopale Italiana, il 5 aprile 2001 il Santo Padre lo ha nominato Segretario Generale della medesima Conferenza e lo ha eletto Vescovo con il titolo della sede episcopale di Falerone. È stato ordinato Vescovo nella Cattedrale di Foligno dal Card. Camillo Ruini il 6 maggio 2001.

Come Segretario Generale della CEI ha continuato a seguire in particolare gli sviluppi del “progetto culturale”, ha preparato il IV Convegno ecclesiale nazionale (Verona, 16-20 ottobre 2006) e l’Incontro dei giovani italiani con il Papa Benedetto XVI a Loreto (1-2 settembre 2007).

Dal gennaio 2002 al settembre 2008 è stato membro del Consiglio d’Amministrazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, come rappresentante della Conferenza Episcopale Italiana.

L’8 settembre 2008 è stato nominato Arcivescovo di Firenze, lasciando la funzione di Segretario Generale della CEI il 25 ottobre 2008. Ha fatto il suo ingresso nell’Arcidiocesi fiorentina il 26 Ottobre 2008. Il 10 febbraio 2009 è stato eletto dai Vescovi toscani Presidente della Conferenza Episcopale Toscana, confermato nel mandato per un ulteriore quinquennio il 3 febbraio 2014. È Moderatore del Tribunale Ecclesiastico Regionale Etrusco.
Il 10 dicembre 2011 è stato nominato Membro del Pontificio Consiglio della Cultura e confermato nell’incarico il 21 aprile 2012; rinnovata la nomina per un secondo quinquennio il 29 marzo 2014, ha concluso il suo mandato il 4 aprile 2019.
Il 18 febbraio 2012 è stato creato Cardinale del titolo di San Marcello.
Dal 13 marzo 2012 al 15 novembre 2013 è stato Membro della Congregazione per l’Educazione Cattolica.
Dal 3 aprile 2014 alla sua soppressione, il 1 settembre 2016, è stato Membro del Pontificio Consiglio per i Laici; dal 29 aprile 2014 è Membro della Congregazione per il Clero e dal 6 giugno 2017 Membro della Congregazione per le Cause dei Santi.
 
Tra le sue pubblicazioni, oltre a numerosi articoli di carattere scientifico su problematiche relative all’ermeneutica biblica e all’esegesi degli Atti degli Apostoli, nonché articoli di studio e di divulgazione su temi pastorali, soprattutto catechetici, si segnalano i seguenti volumi: La Parola nel tempo della missione. Bibbia, cultura, comunicazione, Cinisello Balsamo (Milano), San Paolo, 2007; Leggere la Bibbia nella Chiesa. Dalla Dei Verbum a oggi, Cinisello Balsamo (Milano), San Paolo, 2008; Annunciare la Parola. La lezione degli inizi, Bologna, EDB, 2010; Nel silenzio la Parola. Lettera pastorale, Firenze, Mandragora, 2011; Parole e segni per dire la fede nel tempo, Prefazione di Gianfranco Ravasi, Firenze, Le Lettere, 2011.

Nel suo ministero pastorale a Firenze ha pubblicato due lettere pastorali: Nel silenzio la Parola (2011); Incontrare Gesù (2016).